Semi di pompelmo

La scoperta dei semi di pompelmo come antibiotico naturale, è abbastanza recente.

Il Dott. Jacob Helrich oltre ad essere un medico era anche amante del giardinaggio e faceva compostaggio da utilizzare come fertilizzante naturale per le sue piante.

Egli notò che i semi di questo frutto non si decomponevano e rimanevano intatte ed intuì che potevano avere una qualche azione antibatterica.

Oggi sappiamo, grazie alle ricerche svolte successivamente, che l’estratto di questi semi ha uno spettro di azione molto ampio , essendo un antivirale, antibatterico, antiparassitario ed antimicotico.

Per questa ragione il campo di applicazione comprende molti disturbi, sia se usato esternamente sia internamente.

Per via interna:

  • tratto gastro-intestinale: diarrea, vomito, mal di pancia, candida, parassitosi in generale
  • vie respiratorie : influenza, malattie da raffreddamento, tosse e mal di gola.

Per via esterna:

  • acne, afte, micosi cutanee, punture di insetto, piccole ferite e bruciature.

Fonte : www.afmterni.it/upload/omeopatia/pompelmo.pdf

I semi di pompelmo sono privi di tossicità e generalmente ben tollerati, eccetto per quelle persone allergiche agli agrumi.

Commenti:

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *