Sapone Nero di Hammam, il rituale del Marocco

Il sapone nero di Hammam ha origine nella cittadina di Essaouira, a sud del Marocco.

Sono ormai secoli che le donne del Nord Africa utilizzano il sapone nero di Hammam per purificare e ammorbidire la pelle.

Sapone nero di Hammam: benessere purificante

sapone nero hammam

Sapone Nero Hammam

L’Hammam, nasce da un’antica usanza connessa all’igiene della persona. Nel Corano si può leggere che l’uomo, prima di recitare la preghiera, deve lavare il proprio corpo, per purificarsi, quindi viso, mani e piedi devono essere puliti. Se non potesse farlo con dell’acqua, perché si trova nel deserto, allora dovrà farlo con la sabbia.

Questa antica usanza purificatrice, la ritroviamo quindi anche nell’hammam, più conosciuto come bagno turco, dove avviene il bagno a vapore accompagnato da un massaggio esfoliante, oggi comunemente chiamato scrub. Per effettuare il massaggio con il sapone nero di Hammam utilizzano il guanto Kessa, tradizionale guanto marocchino.

Strofinando il corpo con movimenti circolari, grazie all’azione del vapore del sapone nero di Hammam, le cellule morte, si ammorbidiscono e salgono in superficie per essere poi eliminate rendendo la pelle purificata, morbida e liscia.

Proprietà del sapone nero di Hammam

Il sapone nero di Hammam viene realizzato esclusivamente con prodotti naturali, che sono: acqua, olio di oliva, pasta di olive nere e minerali. Dall’olio di olive nere e dall’idrossido di potassio se ne ricava una saponificazione che come risultato finale darà un sapone dalla consistenza burrosa e dal colore scuro.

Grazie alla presenza di vitamina A, vitamina E, ferro, antiossidanti e polifenoli, il sapone nero di Hammam è ricco di proprietà benefiche.

Una delle proprietà principali del sapone nero è l’azione protettiva dai radicali liberi che causano l’invecchiamento prematuro della pelle.

Utilizzando il sapone nero di Hammam come detergente, si rimuovono impurità profonde della pelle, impedendo l’eccessivo accumulo di sebo e prevenendo imperfezioni varie e acne.

La vitamina E, componente di questo sapone, grazie alle sue proprietà curative e protettive, fa sì che possa essere adatto a tutti i tipi di pelle: miste, secche e soprattutto sensibili. É un validissimo struccante in quanto gli olii e i burri facilitano la rimozione del trucco, mantenendo la pelle liscia e morbida.

Essendo privo di agenti aggressivi, il sapone nero di Hammam è efficace contro la forfora, utilizzato come shampoo delicato sul cuoio capelluto.

Come utilizzare il sapone nero di Hammam

Scopriamo insieme i vari utilizzi :

  • esfoliante per il corpo: bagnare il corpo durante la doccia, chiudere l’acqua e applicare il sapone di Hammam su viso e corpo massaggiando. Risciacquare con acqua tiepida;
  • detergente per il viso: eseguire dei movimenti circolari sul viso inumidito massaggiando delicatamente e risciacquare con acqua tiepida;
  • bagno rigenerante: riempire la vasca di acqua calda e versarvi all’interno due tappi di sapone nero di Hammam. Creerete così un bagno rilassante e rigenerante per la vostra pelle;
  • effetto esfoliante intenso: utilizzare il sapone di Hammam con il guanto di crine e massaggiare delicatamente il corpo;
  • antiforfora: prima o anche dopo lo shampoo, applicare una piccola quantità di sapone nero di Hammam sul cuoio capelluto, massaggiandolo per qualche minuto. Risciacquare abbondantemente;

Lo sapevi che…

Il sapone nero di Hammam può essere utilizzato sia come saponetta ma anche liquido.

Basterà ricoprire un piccolo pezzetto di sapone nero di acqua e lasciarlo in ammollo per qualche ora. Il sapone si scioglierà completamente diventando liquido e potrà essere impiegato per tutte le applicazioni per cui è indicato.

Commenti:

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *