I mille usi del Sapone di Aleppo

La ricetta per l’elaborazione del sapone di Aleppo si tramanda immutata nei secoli e le tecniche di lavorazione del sapone, sono totalmente artigianali ancora oggi. Un prodotto naturale lavorato artigianalmente con olio d’oliva ed alloro.

Sapone di Aleppo: una tradizione millenaria

sapone di aleppoQuesto sapone naturale, viene prodotto da centinaia di anni nella città da cui prende il nome, in Siria, ma in seguito venne realizzato in tutto il medio oriente, estendendo le saponerie nelle zone più ricche di piantagioni di olio di oliva e alloro, ingredienti principali che compongono il sapone di Aleppo.

Contemporaneamente allo sviluppo arabo in Europa, dopo l’800 d.c., il sapone di Aleppo si diffuse nel bacino mediterraneo arrivando in Italia, precisamente in Sicilia e in Spagna. I principali saponifici europei nacquero nel XII secolo in Italia (Venezia e Savona), in Spagna (Castiglia) e in Francia (Marsiglia), dove nacque il diretto discendente del sapone di Aleppo, il sapone di Marsiglia.

Il procedimento per la realizzazione del sapone naturale di Aleppo inizia con la raccolta delle olive nel mese di novembre. Successivamente le olive vengono cotte per alcuni giorni ed in seguito si aggiungono olio di alloro e soda estratta dal sale marino. L’ ultimo passaggio prevede la colatura del sapone negli appositi stampi dove viene lasciato raffreddare per poi essere suddiviso in panetti posti ad essiccare per un intero anno.

I mille usi di questo sapone naturale 

Il sapone di Aleppo, per le sue proprietà del tutto naturali, è puro e anallergico. Inoltre si decompone in modo naturale senza provocare inquinamento nell’ecosistema. Non contiene profumi, additivi chimici né coloranti. Per questi motivi, il sapone di Aleppo è tollerato da tutti i tipi di pelle, anche quelle più sensibili.

Molti sono gli utilizzi che possiamo fare con il sapone di Aleppo:

  • Maschera purificante per il viso: inumidire il viso, massaggiare con il sapone e lasciare agire per 5 minuti, poi risciacquare. Efficace soprattutto per pelle grasse e con acne, la pelle risulterà immediatamente liscia e levigata;
  • Struccante per viso: il sapone pulisce la pelle in profondità, togliendo i residui di trucco e la sensazione di avere la pelle grassa e sporca;
  • Psoriasi ed eczemi della pelle: antinfiammatorio e cicatrizzante per le ferite;
  • Depilazione e rasatura: l’olio di alloro contenuto nel sapone, distende la pelle e apre i pori permettendo un’ottima rasatura;
  • Capelli deboli o con forfora: l’utilizzo prolungato di questo sapone naturale di Aleppo, ripristinerà la naturale morbidezza e lucentezza dei capelli che rimarranno puliti più a lungo così da non stressarli con lavaggi quotidiani. Dopo aver utilizzato il sapone di Aleppo è necessario risciacquare i capelli con acqua e aceto in modo da ripristinare il ph al naturale.

Curiosità sul sapone naturale di Aleppo 

Per le sue molteplici proprietà, questo sapone naturale, può essere utilizzato anche in ambiti diversi da quello della cosmesi.

Potrete, ad esempio, proteggere i vostri capi di lana mettendo del sapone di Aleppo all’interno del vostro armadio. Il risultato che otterrete, sarà un antitarme naturale che vi eviterà così di usare prodotti chimici.

Ridotto in scaglie con una grattugia, il sapone di Aleppo diventa detersivo per lavatrice. Versatelo nella lavatrice direttamente a contatto con gli indumenti.

Consigli…

Per una conservazione ottimale di questo prodotto naturale basterà avvolgerlo in un fazzoletto di cotone, in modo da impedire ai germi di proliferarsi, oppure porlo su un portasapone di legno. É importante evitare di utilizzare contenitori di plastica.

 

Articoli correlati

23
Commenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *