Sale Rosa dell’Himalaya, storia e proprietà

Sale Rosa Himalaya

Sale dell’Himalaya, cristallino Rosa

Il sale rosa dell’Himalaya è un sale marino fossile, integrale e ricco di minerali.

Sale Rosa Cristallino dell’Himalaya

Estratto a mano dalle miniere dell’Himalaya, precisamente Salt Range, una catena di montagne nella provincia del Punjab pakistano.

Qui, si trova la più grande miniera di sale al mondo esattamente a Khewra, a 160 km da Islamabad. Fu scoperta già nel III secolo a.c. dalle truppe di Alessandro Magno che dopo aver vinto una battaglia contro il Rajah Poro, durante un momento di riposo, si accorsero che alcuni dei loro cavalli leccavano il terreno in un’area dove il sale emergeva in superficie.

Qualcuno se lo annotò fino a far arrivare la notizia a noi.

Come già detto, il sale rosa dell’Himalaya è ricchissimo di sali minerali e ne include almeno 82, tra i quali il ferro, che ne conferisce il colore rosa. Questa tipologia di sale, infatti, non subisce alcun tipo di trattamento sbiancante e nessun procedimento chimico.

Il sale rosa dell’Himalaya è il sale per eccellenza, puro ed incontaminato.

Proprietà e benefici del sale rosa dell’Himalaya.

Il sale rosa dell’Himalaya è ricco di oligoelementi tra cui il rame, lo idio, il potassio e lo zinco. Questi ultimi, lo rendono un ottimo aiuto contro la ritenzione idrica che al contrario viene favorita dal comune sale marino.

Il sale dell’Himalaya è totalmente assimilabile dall’intestino e quindi perfettamente digeribile tanto che in caso di disturbi stomatici è ritenuto curativo.

Tante sono le proprietà terapeutiche del sale rosa dell’Himalaya che si ottengono semplicemente dal suo impiego in cucina. Vediamo quali sono:

  • depura l’intestino dalle tossine;
  • favorisce la buona condizione dei reni rispetto all’uso comune del sale da cucina;
  • regola la pressione sanguigna e la circolazione del sangue;
  • riequilibra il ph naturale delle cellule;
  • potenzia la forza delle ossa;
  • riduce i crampi;
  • disintossica l’organismo dai metalli pesanti.

Rimedi naturali con il Sale Rosa dell’ Himalaya.

L’utilizzo del sale rosa dell’Himalaya non si limita soltanto alla cucina, in quanto, grazie alle sue molteplici qualità, può essere impiegato come base per moltissimi rimedi naturali.

Ve ne elenchiamo alcuni:

  • Lavaggi e risciacqui idrosalini. Questa soluzione può essere impiegata per fare lavaggi del naso o degli occhi, ma anche per fare risciacqui del cavo orale in caso di irritazioni della bocca e della gola.
  • Suffumigio con acqua salata. Aiuta in caso di asma, bronchite, rinite e raffreddore.
  • Scrub esfoliante. Favorisce la circolazione sanguigna ed elimina le impurità dalla pelle;
  • Bagno di sale dell’Himalaya. Le tossine vengono espulse dalla pelle e nello stesso tempo i pori, aperti dal calore dell’acqua, assorbono i sali disciolti in essa, azionando una disintossicazione dell’organismo.
  • Cuscino di sale dell’Himalaya. Scaldato per qualche minuto a 50° prima di applicarlo sulla parte dolorante, è un’ottima soluzione contro i dolori articolari, contratture, mal di schiena ed otite.

Da sapere…

Per rendere l’ambiente di casa vostra più gradevole e rilassante esistono le lampade di sale rosa dell’Himalaya. Di colore rosa/arancio, colore della serenità interiore e del relax, ha la proprietà di purificare l’aria, soprattutto se collocata vicino ad apparecchi che emettono onde negative come ad esempio computer e televisori.

 

Articoli correlati

Commenti:

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *