Prebiotici o probiotici?

probiotici

Ecco un aneddoto che mi è capitò un anno fa durante una conferenza in provincia di Torino dove parlai delle proprietà della polpa di frutto di Baobab ad un pubblico di specialisti del settore del naturale.

Durante l’esposizione, sulla proiezione dietro le mie spalle c’era la parola “PREBIOTICO” ed una donna del pubblico mi fermò dicendo : “Guardi che c’è un errore di scrittura, si dice PROBIOTICO, meno male che non ci sono medici in sala, altrimenti poteva fare una brutta figura…”

Io le sorrisi e serenamente le risposi ” E’ vero!  Meno male che non ci sono medici fra di noi, altrimenti la brutta figura non sarebbe stata la mia.”

Ma perchè le dissi così? Perchè ci sono PROBIOTICI E PREBIOTICI, ed entrambi svolgono un’azione importante per il nostro intestino. Ma andiamo un po’ più nel dettaglio:

I PROBIOTICI sono dei batteri buoni e componenti fisiologici della flora intestinale, essi non sono patogeni però devono essere assunti con regolarità attraverso l’alimentazione perchè non colonizzano l’intestino in modo permanente. Quindi bisogna assumere i famosi lactobacilli, i bifidobatteri che si trovano in commercio nei prodotti più disparati e nei fermenti lattici e che hanno la capacità di :

  • aderire alla mucosa intestinale
  • ostacolare quindi l’adesione da parte dei batteri patogeni come la salmonella o l’Escherichia coli
  • favorire l’assimilazione dei principi nutritivi

i PREBIOTICI invece sono parti di alimenti come le fibre non solubili che stimolano il metabolismo e la crescita dei lattobacilli o dei bifidobatteri (quindi dei probiotici)  aumentando il numero delle colonie nel colon.

Quindi capirai che probiotici e prebiotici devono lavorare insieme per aumentare le difese immunitarie intestinali (e quindi di tutto l’organismo) per impedire l’assorbimento di sostanze dannose. Quando il normale equilibrio della flora intestinale subisce un’alterazionesi si parla di disbiosi intestinale. Le cause sono numerose, antibiotici, disturbi intesinali, alimentazione scorretta, stress, inquinamento ecc.

I sintomi sono molto variabili ed antitetici, ci può essere diarrea oppure stitichezza, stanchezza generale, asma, candida, ed in questi casi l’accoppiata prebiotici/probiotici è assolutamente risolutiva per riequilibrare la flora batterica e calmare i sintomi dolorosi tipici del colon irritabile.

I prodotti di SALUTE IN ERBA per i problemi intestinali:

 

Articoli correlati

Commenti:

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *