Miele di Manuka ha il suo standard di misura: MGO

miele di Manuka MGO

Dopo solamente qualche anno dalla pubblicazione della scoperta del Dott. Henle, dove si dichiara che l’unico responsabile dell’azione antibatterica del miele di Manuka è il Metilgliossale, ecco che il metodo scientifico di misurazione dalla Manuka Health è diventato lo standard nazionale Neozelandese.

Miele di Manuka ed MGO, un legame indissolubile

In Nuova Zelanda ci sono molti brand che producono il miele di Manuka, ma tutti (a parte Manuka Health) utilizzano un tipo di misurazione dell’attività antibatterica che non è matematicamente lineare nè ripetibile e con un margine di errore del 25%, mentre il metodo di misurazione MGO è attendibile e con un margine di errore inferiore al 2%.

E questa è una precisa garanzia per il consumatore che, in questo modo, conosce l’esatta quantità di Metigliossale minima garantita contenuta nel vasetto che compera. Parliamo di quantità garantita in quanto, per esempio, il miele di Manuka MGO 550+ significa che contiene almeno 550 milligrammi di Metilgliossale per kilo.

La Manuka Health è quindi la prima che ha sempre prodotto il miele con un sistema di misurazione basato sull’attendibilità scientifica e che ha come obiettivo finale la soddisfazione delle necessità del consumatore.

Tutti gli altri brand, che non usano lo standard di misurazione con il metilgliossale, dovranno necessariamente adattarsi per legge. Tutte le altre sigle non saranno più permesse.

Articoli correlati

9
Commenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *