La Papaya, Normale o Fermentata?

papaya

Della Papaya si fece un gran parlare qualche anno fa, quando trapelò la notizia che Papa Wojtyla ne faceva uso. Allora ricordo che un’amica farmacista di Milano mi disse che le farmacie furono letteralmente prese d’assalto perchè tutti cercavano la “Papaya del Papa” 🙂

Le proprietà della Papaya

Questo frutto contiene un enzima, la papaina, che è utile per migliorare la digestione, ed inoltre è molto ricca di Vitamina C e si componenti antiossidanti come il selenio, i flavonoidi, carotene, provitamina A.

Anche come minerali non si scherza, troviamo potassio, magnesio e calcio in forma organica.

Come molti sanno, la Papaya si trova sostanzialmente in 2 forme, fermentata e non fermentata.

Qual’è la differenza e quale bisogna assumere?

Quella fermentata ha certamente tutte le caratteristiche antiossidanti descritte sopra MA, essendo un prodotto fermentato non va preso qualora vi fossero delle patologie a livello gastrointestinale.

Al contratio quella non fermentata è proprio indicata nel trattamento dei disturbi gastrointestinali (pesantezza, difficoltà a digerire, diarrea, meteorismo, stipsi, infiammazione intestinale); inoltre, grazie alla presenza di papaina (sostanza che nella papaya fermentata non è più presente), questo prodotto sviluppa un’azione antinfiammatoria  e blandamente diuretica, utile quindi anche nel trattamento della cellulite e della ritenzione idrica.

Quindi, se volete provare la Papaya, la trovate sullo shop di Salute in Erba in comode capsule oppure miscelata con Aloe per un super integratore, ricordatevi sempre di scegliere fermentata o no in base alle vostre esigenze.

18
Commenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *