Le differenze del Magnesio

Magnesio

Magnesio, minerale responsabile al buon funzionamento dell’organismo, intervenendo nella maggior parte delle funzioni fisiologiche.

Delle numerose proprietà di questo prezioso minerale ne avevamo già parlato su questo blog.

Ne esistono di vari tipi, oltre al classico Citrato che possono avere delle proprietà più adatte a quello che cerchiamo, pur mantenendo quelle generali.

Pidolato:

Il pidolato è un sale organico in cui il magnesio è legato all’acido pidolico.

Questa formulazione favorisce l’ingresso del minerale all’interno della cellula, garantendo un assorbimento veloce così da reintegrare rapidamente la concentrazione fisiologica di magnesio utile in casi di carenza dello stesso, potendo contrastare i sintomi da ipomagnesia (stanchezza, irritabilità, affaticamento muscolare, ecc).

In alcuni studi recenti è stato messo in evidenza come l’utilizzo del pidolato possa anche essere associato ad una minore incidenza di attacchi di emicrania.

Bisglicinato:

Il bisglicinato è una forma di magnesio chelato in cui il magnesio è legato a due molecole di glicina.

Esso è assorbito e riversato nel sangue più facilmente attraverso l’intestino, rispetto ad altre fonti di magnesio; in letteratura scientifica, ha evidenziato un assorbimento più alto rispetto ad altre formulazioni, così come è stata dimostrata una scarsa eliminazione del minerale dopo l’assunzione di magnesio bisglicinato, evidenziando un maggiore utilizzo del  minerale da parte dell’organismo.

Glicerofosfato:

Il glicerofosfato, rispetto ad altre forme di magnesio, viene veicolato più facilmente a livello delle terminazioni nervose e nelle cellule del sistema nervoso, attraversando senza difficoltà le membrane cellulari e entrando velocemente in quei processi che portano alla produzione di energia (ciclo di Krebs).

Alcune ricerche hanno evidenziato come questo minerale sia importante nel mantenere l’integrità delle membrane e la relazione che esiste tra magnesio e gruppi fosfato; bassi livelli di gruppi fosfati con effetti negativi sulla permeabilità delle membrane cellulari e su quei processi che portano alla produzione di energia.

Marino:

Estratto dall’acqua di mare purificata e non ha niente a che vedere con quello prodotto in laboratorio, che prevede un processo di ossidazione “artificiale”. L’acqua di mare utilizzata è stata dissalata per evitare un tenore in sodio troppo elevato, il sodio nell’ingrediente marino è soltanto lo 0,3% del totali, è però ricca anche di altri preziosi sali naturali.

L’ossido di magnesio è un sale inorganico, rappresentato dalla formula chimica MgO, viene utilizzato anche come antiacido gastrico ed il suo assorbimento da parte dell’organismo risulta molto buono ed efficace. In uno studio sulla sua bio disponibilità  si è dimostrata l’efficacia, del MgO e degli altri sali presi in esame, nel ripristinare i livelli ematici di Magnesio nel plasma e nei globuli rossi; i valori in percentuale ottenuti in questo studio sull’assorbimento del MgO risultano sensibilmente migliori rispetto agli altri sali inorganici considerati (Mg- cloruro, carbonato, solfato) ed equivalenti alla forma organica Mg-citrato.

Sul nostro Shop, potete trovare un’ampia gamma di prodotti naturali con questo prezioso minerale

 

Articoli correlati

2254
Commenti:

1 comment on “Le differenze del Magnesio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *