Le Bacche di Maqui, super antiossidanti

Bacche di Maqui

Bacche di Maqui

Bacche di Maqui

Considerate l’ultimo “superfrutto” antiossidante con valori ORAC più alti anche delle bacche di Acai e di Goji, e sono caldamente raccomandate da Barry Sears, l’inventore della Dieta a Zona, nel suo ultimo libro “La Zona del Futuro”

La pianta del Maqui cresce nella pampa della Patagonia in condizioni durissime, esposto a temperature fredde, tempeste ed esposizione all’ozono.

Ed infatti anche la produzione della singola pianta è piuttosto bassa, se ne raccolgono appena 10 Kg in sette anni.

Ma è proprio questo crescere in condizioni estreme che fa in modo che le bacche di Maqui sviluppino un potere antiossidante altissimo dato dalla produzione di delfinidina, che vanta il massimo potere antiossidante riscontrato finora in natura, che dà anche il colore blu ai frutti e che stimola notevolmente l’enzima della vita, ossia quell’interruttore metabolico presente in ogni cellula che aumenta la produzione di energia chimica fornita dalle calorie alimentari, e al contempo rallenta il processo d’invecchiamento.

Le Bacche di Maqui hanno importanti proprietà antibatteriche, toniche ed astringenti, analgesiche e febbrifughe, antitumorali, contrastano l’infiammazione cellulare, di ossa ed articolazioni.

Naturalmente trovate le bacche di Maqui nel nostro Shop sia in capsule che nel loro formato naturale

 

Articoli correlati

Commenti:

4 comments on “Le Bacche di Maqui, super antiossidanti”

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *