La temperatura diminuisce, il colesterolo aumenta

colesterolo

Che freddo in questi giorni da noi!

è perfettamente normale che avvicinandosi ai mesi invernali il nostro metabolismo rallenti, molti di noi conducono una vita un po’ più sedentaria e mangiamo di più o comunque in modo più “grasso” per contrastare il freddo.

Non so a te, ma personalmente l’autunno mi porta di più ad andare in montagna nei rifugi o in trattoria in compagnia di amici a mettere le gambe sotto il tavolo e a godere dei piaceri della tavola, ma molti di noi poi devono fare i conti con un quadro metabolico e calorico “a rischio”, vale a dire il COLESTEROLO.

  • Non tutto il colesterolo deve far paura, infatti è diviso in “buono” e “cattivo”
  • il colesterolo cattivo LDL deve avere un valore al di sotto dei 130 milligrammi per decilitro di sangue
  • il colesterolo buono HDL deve avere un valore al di sopra dei 50 milligrammi per decilitro di sangue
  • Chiaramente, parlando di cibo, la cosa primaria da fare per tenerlo a bada è avere un’alimentazione corretta, introducendo dei piccoli ma preziosi accorgimenti che la natura come sempre ci offre.
  • Vuoi mangiare pasta? Opta per un gustoso aglio, olio e peperoncino in quanto
  • IL PEPERONCINO che è ricco di capsicina, un potente anticolesterolo naturale;
  • L’AGLIO, oltre ad essere un potente antimicrobico, sembra avere proprietà per tenere a bada il colesterolo
  • L’OLIO EXTRAVERGINE che protegge vasi sanguigni e cellule ematiche.

Chiaramente, per avere il maggiore effetto devono essere consumati crudi, quindi proprio se non vuoi mangiare l’aglio crudo, scaldalo brevemente in poco olio e condisci la pasta con dell’altro olio extravergine a crudo ed aggiungi il peperoncino.

Ma gli alimenti utili non finiscono certo qui : abbiamo il carciofo, le arance utili per aumentare il colesterolo buono, i broccoli, i funghi secchi o freschi che riducono i trigliceridi, il tè verde e, molto importante, il PESCE, da favorirsi al posto della carne soprattutto di maiale.

Il pesce infatti, nelle specie di aringhe, acciughe, sarde, salmoni contengono il famoso OMEGA3 che evita l’accumulo dei trigliceridi e del colesterolo sulle arterie, oltrechè fluidifica il sangue ed aumenta le difese immunitarie.

Il fegato è in questo contesto un elemento importante da disintossicare, per stimolare una corretta rigenerazione cellulare del tessuto ematico ed avere del sangue libero da grasso e scorie per nutrire efficacemente tutto l’organismo. Il miglior ricostituente ematico naturale è senza dubbio il miele.

I PRODOTTI DI SALUTE IN ERBA PER IL COLESTEROLO SONO:

Articoli correlati

63
Commenti:

2 comments on “La temperatura diminuisce, il colesterolo aumenta”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *