Graviola, molto conosciuta nella fitoterapia

La Graviola

La Graviola è molto conosciuta nella fitoterapia, in quanto il frutto, le foglie, le radici e la corteccia sono largamente utilizzate nei preparati erboristici.

Ma questo frutto è da anni oggetto di numerosi studi di ricerca perché sia nel frutto che nella pianta sono stati individuati da parte degli esperti dei componenti bioattivi che sarebbero in grado di contrastare l’azione delle cellule cancerogene, senza intaccare le cellule sane.

La ricerca più famosa in tal senso è quella dell’ Università di Purdue, nell’Indiana, che è stata sovvenzionata da istituti statunitensi per la ricerca sul cancro, al fine di stabilire l‘efficacia nella lotta contro il cancro e di individuarne i principi attivi.

La Graviola ha molte proprietà benefiche per l’organismo, come antidepressive, antibattericheantispastiche, antitumorale citotossiche, febbrifughe, antipertensive, sedative.

Mentre la gran parte delle ricerche sulla graviola sono focalizate sulle sue capacità antitumorali, la pianta è usata da secoli dalla medicina popolare del Sud America per trattare un sorprendente numero di disturbi fra i quali:

  • ansia,
  • ipertensione,
  • influenza,
  • tigna,
  • scorbuto,
  • malaria,
  • eruzioni cutanee,
  • nevralgia,
  • dissenteria,
  • artriti e reumatismi,
  • palpitazioni,
  • nervosismo,
  • insonnia,
  • diarrea,
  • febbre,
  • nausea,
  • foruncoli,
  • dispepsia,
  • spasmi muscolari,
  • ulcera.

L’utilizzo è sconsigliato in soggetti ipotesi o cardiopatici e bisogna utilizzarla con prudenza nei pazienti in trattamento con farmaci ipotensivi.

Non usare durante la gravidanza e l’allattamento

E’ essenziale che ogni eventualità d’utilizzo venga preventivamente discussa con personale sanitario esperto ed informato sulle modalità d’uso, sui potenziali effetti collaterali e sulle interazioni farmacologiche della Graviola.

 

Articoli correlati

Commenti:

7 comments on “Graviola, molto conosciuta nella fitoterapia”

  1. eva Rispondi

    io amo e quasi sempre ho sostenuto la fitoterapia (sono naturopata) però protesto fortemente contro certe affermazioni. anticancro?!? è 1 parola grossa, è ora di smettere infondere notizie false e dare false speranze alla gente, Pensateci!!!!

    • Mauro Recchia Rispondi

      Ci pensiamo ogni qual volta c’è una ricerca SCIENTIFICA su un prodotto naturale che è ritenuto anticancro o antitumorale. Anticancro non vuol necessariamente dire che combatta il cancro, ma che lo previene. E pensiamo anche alle false speranze che la medicina ufficiale ha dato in tutti questi decenni proponendo terapie che purtroppo in molti casi falliscono. Ed avendo avuto anche amici e parenti che sono morti anche dopo radioterapie e chemioterapie, stai pur tranquilla che ci penso bene. Di certo qui non diciamo “prendi la Graviola o prendi l’Aloe che ti passa il cancro”, non ci pensiamo neanche. Ma se lo dicono le ricerche scientifiche. è giusto darne voce. Grazie.

      • Monia Steffenini Rispondi

        anch’io sono naturopata e mi è piaciuto un sacco il vostro articolo!! niente fa miracoli, è vero!!! e questo dovremmo saperlo tutti, a prescindere da farmaci o rimedi naturali! ma una buona prevenzione è meglio di una cattiva medicina!!! …e anche di una buona medicina!!! sempre che di medicine “buone” si possa parlare….

  2. Pura Salute Rispondi

    E’ sbagliatissimo dire che la graviola cura il cancro. Puo’ aiutare l’organismo a stare meglio e non possiamo neanche affermare che non aiuti certe malattie, ma la certezza non c’è, a causa di mancanza di fondi per sperimentare. Chi comunque vuole avere il frutto di graviola amazzonica in Italia, alla fine è buonissimo e fa bene, può scriverci a

    [email protected]:disqus .it

    Ci arrivano frutti ogni settimana direttamente dall’america latina!

    • Mauro Recchia Rispondi

      Gli studi ci sono invece e sono anche citati nell’articolo, non lo sai visto che la vendi ed hai fatto la marchetta sul nostro blog senza chiedere autorizzazione? 😉

      • Pura Salute Rispondi

        Chi ha detto che gli studi non ci sono? Dico solo che non c’è ancora la certezza che curi il cancro, tutto qui. Ovvio che so tutto a proposito degli esperimenti in vitro (non essendo studi sugli umani comunque). Se cancelli il mio messaggio perché non vuoi che lo sfrutti per aiutare chi vuole trovare la graviola in Italia fai pure, il sito è tuo e lo gestisci come vuoi 🙂
        Ma se posso darti un consiglio evita di dire a tutti che la graviola cura il cancro come per miracolo, potrebbero anche denunciarti,illudere la gente è peggio che vendere la graviola facendo pubblicità su un sito 😉 (e ti parla una persona che vive accanto a una persona malata da anni)

        Au revoir!

        • Mauro Recchia Rispondi

          Infatti noi non diciamo che la Graviola cura il cancro miracolosamente, spero che tu sappia leggere quello che abbiamo scritto. Ma se le ricerche hanno evidenziato nella Graviola (come anche in altre piante o erbe) delle proprietà tali, è giusto darne evidenza, non per infondere false speranze ma per dare informazione come fanno tutti. Poi una persona è libera di scegliere.

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *