Il maggior esperto di Manuka dice che…

Prof. Molan, il primo ricercatore che ha scoperto le proprietà del miele di Manuka

Prof. Molan, Manuka

Lo scienziato nella foto è il Prof. Molan, il primo ricercatore che 30 anni fa ha scoperto le proprietà del miele di Manuka.

Ed ancora oggi continua a lavorare in Università a fare ricerca ed ha voluto lasciare un messaggio chiaro di avvertimento che si può riassumere in “Non tutto il manuka è uguale!!!

L’articolo qui sotto è stato tradotto dalla sua pagina universitaria che potete trovare qui link: waikato.academia.edu/PeterMolan

Il Professor Molan, 69 anni, ha festeggiato i 40 anni all’Università di Waikato in febbraio, ma conserva la passione per la sua materia.

Uso del miele come medicina

Ha recentemente completato il suo “lavoro d’amore” – condensato in un unico sito con le conoscenze che ha accumulato per oltre tre decenni di ricerca sull’uso del miele come medicina.

“Questo sito è stato scritto in un linguaggio semplice per rendere pienamente accessibili le notizie al grande pubblico e dà dettagli di tutte le ricerche sul miele presso l’ Università di Waikato e la ricerca sulle proprietà terapeutiche del miele che è stato fatto da altri in altre parti del mondo.”

Il Professor Molan ha detto il miele è stato conosciuto per i suoi usi medicinali per più di 4000 anni e ha continuato ad essere utilizzato anche dopo lo sviluppo degli antibiotici nel 1940.

La sfida è stata quella di comprendere e fornire una spiegazione scientifica di come miele funziona come agente antibatterico e anti-infiammatorio.

Abbiamo scoperto che i mieli variano ampiamente nella loro potenza e miele di Manuka è il migliore.

Tuttavia, c’è ancora una variazione all’interno del miele di Manuka a seconda della varietà e la purezza del nettare.

Sette varietà di manuka

Il Professor Molan ha detto che ci sono sei o sette varietà di manuka che si ritiene di essere arrivato in Nuova Zelanda dall’Australia, probabilmente con gli uccelli, prima dell’ultima era glaciale.

Quando ho iniziato la mia ricerca sul miele di Manuka 30 anni fa si è spesso buttato via a causa del suo forte sapore. Ora è il miele più costoso che si possa acquistare e il settore vale circa $ 100 milioni all’anno.

La ricerca intrapresa dal professor Molan ha generato un’industria internazionale sulle medicazioni delle ferite chirurgiche volte a combattere le infezioni più persistenti date dai batteri che sono diventati resistenti agli antibiotici.

La sua preoccupazione oggi è la grande varietà di miele prodotto che pretendono di contenere Manuka.

Una grande percentuale del miele che viene venduto, afferma di avere azione antibatterica, ma non è così. Solo il buon miele di Manuka lo fa.

Professore Molan ha detto che c’era poca azione da parte del governo per aiutare a regolare il settore e si è detto “cinico” circa la capacità del settore di autoregolarsi.

“Ci sono troppe persone che fanno i soldi fuori dello status quo.

“Il problema è che qualcuno potrebbe rimanere ucciso se si basa su un prodotto miele per curare una ferita e non funziona. Si potrebbe finire con un infezione e morire”, ha detto il professor Molan.

Il Prof. Molan ha incontrato  il Prof. Henle (che ha scoperto il Metilgliossale nel Manuka) nel 2012 in Nuova Zelanda, ed egli stesso in quell’occasione ha affermato che oggi, fra tutti i produttori che hanno il miele di Manuka, l’unico sicuro per avere un’azione antibatterica dichiarata è il miele di Manuka MGO.

 

Articoli correlati

Commenti:

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *