Chicza, ed il chewing gum diventa etico, biologico e salutare

chicza chewing gum

Chiamatela come volete, “cicca”, “cicles”, “cingomma”, “chewing gum”, ma sta di fatto che la gomma da masticare la usiamo un po’ tutti cominciando da bambini per gioco, proseguendo da adolescenti con l’immagine del duro che mastica una gomma, e continuando da adulti, magari come antistress o per rinfrescare l’alito.

Ma cosa contengono la maggior parte dei chewing gum in commercio?

Aspartame, che è il più comune edulcorante dei prodotti “senza zucchero” o “light”, ma che per esempio è assolutamente sconsigliato in gravidanza, basta farsi un giro in Internet per leggere centinaia di articoli riguardanti le controindicazioni di questo derivato del metanolo.

Il butilidrossianisolo, noto anche con le sigle BHA o E320, è un additivo alimentare, è impiegato nell’industria alimentare come antiossidante, per esempio nelle patatine fritte e nelle gomme da masticare. La metabolizzazione del BHA produce metaboliti potenzialmente carcinogeni.

Gomma derivata dal petrolio per cui la cosiddetta “gomma da masticare” ormai ha ben poco a che vedere con la gomma naturale che qualche decennio fa era il suo principale ingrediente. Al giorno d’oggi quasi tutte le maggiori industrie produttrici di chewing gum utilizzano polimeri basati sul petrolio. Questo è il motivo per cui la gomma da masticare si biodegrada con tanta difficoltà nell’ambiente.

E quindi, non si mastica piu? Ma no, è arrivata CHICZA,  la prima gomma da masticare completamente biodegradabile, biologica ed equo solidale.

Chicza arriva dal Messico ed è ricavata dall’albero Manilkara chicle  ed è frutto del lavoro e della ricerca dei Chicleros (discendenti dei Maya, secondo alcuni studiosi, i primi masticatori al mondo di chicle), che si definiscono i “Guardiani della Selva Tropicale”, proprio per il loro impegno nella salvaguardia della foresta pluviale messicana, la seconda per grandezza al mondo.

Chizca è completamente naturale

  • NON INQUINA, NON SPORCA, NON SI ATTACCA ALLE SUPERFICI e in 6 settimane si dissolve (non contiene derivati del petrolio come le gomme comuni)
  • SENZA ZUCCHERO aggiunto
  • SENZA EDULCORANTI SINTETICI (no aspartame!)
  • SENZA COLORANTI
  • SENZA CONTROINDICAZIONI (la maggior parte dei chewing gum in commercio possono avere effetti lassativi con un consumo eccessivo)
  • perfetta e certificata anche per Celiaci

Chicza è 100% biodegradabile: la gomma base con cui è preparata è ottenuta semplicemente scaldando e mescolando insieme cere naturali e il chicle, il derivato dal lattice estratto dall’albero della gomma. Chicza, per i suoi ingredienti interamente derivati dalla natura, si biodegrada in due mesi, i chewing gum “industriali” degradano in un tempo non inferiore ai cinque anni, con conseguenze devastanti per l’ambiente e per le finanze degli stati: infatti per rimuovere una gomma gettata a terra, si spende un euro, il che significa circa 23 miliardi di euro all’anno solo per quanto riguarda l’Italia.

Chicza è 100% biologica: gli ingredienti di Chicza sono naturali e certificati biologici da BioAgricert. Sono scelti con cura per mantenere il benessere del consumatore: Chicza è composta da un 40% di gomma base (a differenza dei chewing gum industriali che ne hanno un 7-8%) totalmente naturale perchè ottenuta da cere naturali e chicle, inoltre è dolcificata con sciroppo d’agave bio che ha un indice glicemico più basso di altri zuccheri, nonché del miele stesso.

Chicza è 100% equo solidale: Chicza rappresenta per i più di 2000 raccoglitori della cooperativa una possibilità di lavoro che non danneggia la foresta: le incisioni praticate nella corteccia si rigenerano e l’albero di Sapodilla, così viene chiamato volgarmente, benché “ferito”, continua a “respirare”. I più di 2000 Chicleros si sono riuniti in 56 cooperative e possiedono 1.350.000 ettari di Chicozapote (da qui il nome della nuova gomma da masticare), gli alberi della gomma. Vendendo il prodotto finito, il chewing gum, riescono a guadagnare fino a 6 volte di più che vendendo il semplice lattice e si possono liberare dalle dinamiche del mercato sempre a loro sfavore. Tra raccoglitori e le loro famiglie, grazie a Chicza sono più di 10.000 le persone che hanno visto migliorare e stabilizzarsi la loro condizione.

E, giusto per finire in bellezza, Chicza è aromatizzata naturalmente in quattro gusti, che trovate sul vostro Shop nella nuova categoria dedicata a questo strabiliante chewing gum naturale.

Articoli correlati

243
Commenti:

6 comments on “Chicza, ed il chewing gum diventa etico, biologico e salutare”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *