Aloe, qualità e proprietà

aloe arborescens

Aloe: pianta medicinale o elisir miracoloso?

L’aloe è la pianta medicinale per eccellenza, portata in Europa da Cristoforo Colombo, questa pianta medicinale ha molteplici proprietà e si presta a moltissimi usi e impieghi.

Si dice che già Cleopatra la utilizzasse come prodotto di bellezza e, anche se le sue origini sono lontane e misteriose, i grandi popoli del passato dai romani ai maya la impiegavano quotidianamente per la sue grandi proprietà cicatrizzanti, protettive e addirittura afrodisiache.

E sono proprio queste infinite virtù medicali che hanno portato ad un’enorme diffusione di questa pianta fino a renderla quasi un elisir miracoloso.

In questo articolo conosceremo la pianta, le sue proprietà, gli usi possibili e capiremo quale specie scegliere.

La famiglia delle Aloacee: riconoscere la pianta giusta

L’Aloe è una pianta della famiglia delle Aloacee e appartiene alla categoria delle cosiddette piante medicinali. Questa famiglia accoglie oltre 500 tipi di piante che preferiscono un clima caldo e secco con fiori gialli e rossi e foglie dall’apice pungente e spine appuntite.

La specie più diffusa è l’Aloe Vera contenuta in moltissimi prodotti erboristici, cosmetici e di integrazione alimentare. Questo perché a differenza delle altre specie (come ad esempio l’Aloe Arborescens di cui parleremo più avanti) l’Aloe Vera ha una grande resa nel processo di trasformazione e per questo molto più conveniente in termini produttivi e commerciali.

La sua efficacia terapeutica, al contrario, è nettamente inferiore a quella dell’ Aloe Arborescens, la vera aloe dal nostro punto di vista.

Le due piante, infatti, si differenziano per la quantità di acqua presente nella pianta che diluisce maggiormente i principi attivi nel caso dell’Aloe Vera.

Al contrario l’Aloe Arborescens ha proprietà curative e fitoterapiche superiori rispetto alla qualità più diffusa, per tre motivi:

  • I principi attivi sono meno diluiti
  • I principi e le proprietà sono presenti in tutta la pianta e non solo sulle foglie
  • Le foglie sono utilizzate nella loro totalità e possono essere lavorate subito dopo la raccolta mantenendo inalterati gli elementi e le caratteristiche

Proprietà dell’Aloe Arborescens

Come per molte piante della famiglia delle Aloacee, l’Aloe Arborescens ha importanti doti fitoterapiche e può essere impiegata nella vita di tutti i giorni nei contesti più disparati e per risolvere particolari stati come bruciore di stomaco e infiammazioni, senza ricorrere all’utilizzo di medicinali.

Può essere assunta sia per uso topico sia per via orale nei tanti composti che la vedono presente, dalle creme, al gel al succo.

Per uso topico l’Aloe Arborescens è davvero un toccasana per la pelle. L’applicazione di prodotti a base di questa potente pianta medicinale infatti:

  • protegge dai raggi solari
  • lenisce
  • cicatrizza
  • idrata e rinfresca

L’assunzione orale di prodotti a base di Aloe Arborescens (principalmente sotto forma di gel) contribuisce al benessere dell’intero organismo in quanto:

  • è una preziosa fonte di vitamine (vitamina A, B1, B2, B12, C, E, acido folico)
  • è un potente integratore di amminoacidi
  • sostiene e rinforza il sistema immunitario grazie all’apporto di sali minerali

Articoli correlati

7
Commenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *