Al sole abbronzati e protetti naturalmente

L'olio di semi di Baobab

L’olio di semi di Baobab

 

Siamo a giugno e chi è appassionato di mare, comuncia a pregustare il periodo di meritate ferie per buttarsi in spiaggia tipo “lucertola” e godersi il meritato riposo. Certo sul sole e sull’abbronzatura se ne sentono parecchie tutti gli anni, il sole fa bene, fa male, bisogna proteggersi e proteggere i bambini o chi ha la pelle sensibile e così via.

Una buona dose di Vitamina A contenuta però nei vegetali, come nella carota, aiuta a prendere la tintarella senza usare fattori di protezione altissimi. Quindi via a carote crude e succo di carota (se la carota è biologica è pure meglio).

Comunque sia, se si arriva in spiaggia bianchi come delle mozzarelle è sempre meglio applicare una crema solare con il fattore di protezione adeguato. La maggior parte delle creme solari in commercio sono ottime, ma contengono fattori di protezione sintetici, quindi ci spalmiamo sulla pelle della roba chimica e non completamente naturale.

Un ottimo prodotto totalmente naturale è la Crema solare al Monoi Tiareè che contiene solo componenti vegetali (Olio di mallo di noce, olio di riso, olio di carota, e olio di riso) i quali svolgono un’azione sia protettiva che abbronzante.

Non avendo fattori di protezione di sintesi, l’azione protettiva e di “schermo solare” è data dall’oryzanolo (estratto dall’olio di riso) e dalle componenti minerali quali Ossido di Zinco e Diossido di Titanio.

Si può comunque dire che il Fattore di Protezione è intorno a 20, se paragonato alle creme in commercio.

E dopo la doccia pomeridiana, se abbiamo esagerato un pochino nell’esposizione?

L’olio di semi di Baobab è la soluzione ideale e naturale per calmare i rossori della pelle e donarle nutrimento ed elasticità, da spalmare su viso e corpo.

Naturalmente coloro che prendono il sole non devono essere solo quelli che vanno in spiaggia, anche gli appassionati della montagna in estate sanno bene che il sole picchia durante le passeggiate in quota ed è bene proteggersi anche in questo caso.

 

Articoli correlati

Commenti:

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *