A proposito di inquinamento e petrolio (da far girare)


Dopo aver scritto l’articolo sugli eco detersivi, ecco che stamattina mi capita di leggere delle slide che ho inserito qui sopra e ne sono rimasto colpito.

Più o meno tutti sappiamo quanto le grandi industrie petrolifere vogliono tenerci attaccati al guinzaglio del petrolio e della benzina, ma fino a quanto si spingono?

Leggi le slide, commentale pure qui sotto, ma soprattutto CONDIVIDIAMOLE! Grazie.

 

Articoli correlati

Commenti:

6 comments on “A proposito di inquinamento e petrolio (da far girare)”

  1. stefano Rispondi

    IL MIO COMMENTO SI RIASSUME NEL FATTO CHE
    SICCOME CHE LE LOBBY DI POTERE POGGIANO
    SU UN SISTEMA A PIRAMIDE STA A NOI CHE SIAMO
    LA BASE SOTTRARGLI L APPOGGIO SU CUI FANNO
    AFFIDAMENTO IN VIRTU DEL SOSTEGNO INCONDIZIO
    NATO CHE DIAMO LORO SENZA CHIEDERCI IL PERCHE ACCADONO LE COSE EDEMANDANDO LE NOSTRE RESPONSABILITA A QUESTI CIALTRONI.
    PROVIAMO AD ESEMPIO A LASCIARE PER 2 O 3 SET
    TIMANE LE AUTO IN GARAGE VOGLIO VEDERE COME
    VA AVANTI QUESTA PAGLIACCIATA CONSUMISTICA
    BASATA SU BISOGNI INDOTTI SOPRATUTTO PERCHE LA GENTE HA UN CERVELLO CHE USA SOLO
    FORSE PER IL 5 PER CENTO DEL SUO POTENZIALE TOTALE.

  2. anna Rispondi

    di tutti questi soldi che hanno il sapore del sngue e delle malattie lo sanno questi “magnati” che nn porteranno neanche un cent nella tomba anche se faraonica?ma la bramosia del potere è una colpa orribile che in molti è presente e fa troppi terribili danni

  3. Deborah & Mauro Rispondi

    Penso che ognuno di noi, povero o ricco che sia, sappia che i soldi non si portano nella tomba, ma è proprio per quello che molti vogliono vivere una vita senza scrupoli, piena di agi e di ricchezze, perché pensano che questa sia l’unica vita disponibile (e si sbagliano). Le lobby di potere ci sono sempre state nei secoli, non è un fatto moderno e fanno di tutto per tenere a bada la gente comune, fino a quando le persone non si sveglieranno in modo definitivo, evidentemente non abbiamo ancora toccato il fondo per accorgersi di quello che sta succedendo, ci infervoriamo inutilmente per un branco di persone strapagate che perdono un mondiale, ma non facciamo nessuna rivoluzione per rovesciare la piramide, come dice Stefano.

  4. simone Rispondi

    sono d’accordo con la presentazione, tuttavia non è stato considerato il fatto che le auto elettriche richiedono appunto.. elettricità.. e se per produrla viene utilizzato ancora un derivato del petrolio il miglioramento non ci sarà di sicuro… occorrerebbe un cambio radicale di politica per quanto riguarda la produzione di energia a livello generale, energia per la casa, per le auto e le aziende… se non si passa al solare o all’eolico o ad altre fonti rinnovabili, il fatto di promuovere le auto elettriche non serve a molto…

  5. Deborah & Mauro Rispondi

    Quello che io ho percepito guardando le slide ed anche leggendo il link di wikipedia di Akira è stato il fatto che da decenni sono stati sviluppati progetti importanti per le auto elettriche e tutto è finito nella discarica. E’ chiaro che se anche solo 10 o 20 anni fa avessimo incominciato a farle circolare, la tecnologia avrebbe fatto dei passi avanti come in tutte le cose e sicuramente avremmo soppiantato il motore a scoppio arrivando anche all’energia solare o all’eolico. Magari per produrre elettricità ci vuole ancora petrolio al giorno d’oggi, ma nella stessa quantità che utilizziamo per fare il pieno alla nostra macchina?

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *